venerdì 17 agosto 2007

Conti dormienti: Da oggi in vigore il decreto legge 116/07 sui conti non movimentati per dieci anni consecutivi


- For more funny videos, click here
A partire da oggi e fino al prossimo 17 febbraio 2008, le Poste Italiane, le banche, gli intermediari finanziari, le assicurazioni,le Sim e le Sgr dovranno far pervenire ai propri clienti una comunicazione per invitarli a effettuare un'operazione ed evitare così che il denaro vada ad alimentare il fondo destinato a risarcire le vittime dei crack finanziari e a pagare la stabilizzazione dei precari della Pubblica Amministrazione. A stabilirlo è il Dpr 116 del 2007 che regola il passaggio delle somme dormienti al fondo per indennizzare i risparmiatori che sono rimasti vittime delle frodi finanziarie (vedi i casi Cirio e Parmalat - ndr) e danneggiati dal default dei bond argentini, come previsto dalla Legge Finanziaria 2006 per mezzo della Legge 266/05, comma 345 dell'articolo unico. Questo fondo è il medesimo che ha recepito le variazioni della Finanziaria 2007 e che servirà anche per far fronte alle esigenze di stabilizzazione dei lavoratori precari impiegati nella Pubblica Amministrazione.

Quali prodotti e servizi finanziari sono a rischio?

A rischiare il trasferimento dalla banca al fondo "salva crack" sono principalmente i depositi su libretti postali e bancari e i contratti di assicurazioni. Sono esclusi dal provvedimento, invece, i rapporti in essere fino a 100 euro e le cassette di sicurezza.

Prima di effettuare il trasferimento, i soggetti interessati, saranno contattati a mezzo Raccomandata A.R. presso l'ultimo indirizzo conosciuto del titolare del conto o del libretto.

Al fine di evitare controversie e malintesi, il disegno di legge sulle liberalizzazioni consentirà agli intestatari dei conti di indicare fino ad un massimo di tre persone che le banche dovranno contattare dopo due anni senza che sul conto sia stata effettuata alcuna operazione. Una volta ricevuta la Raccomandata A.R. se i conti non saranno movimentati entro 180 giorni, le somme confluiranno al fondo "salva crack".

Tuttavia, il titolare del conto potrà reclamare le somme fino al compimento delle ordinarie cause d'estinzione del diritto al rimborso (vedi prescrizione - ndr).

I dati inerenti i rapporti dormienti verranno diffusi anche sul web e sui quotidiani nazionali entro il 31 marzo di ogni anno e riporteranno: nome e cognome del titolare del conto, il luogo e la data di nascita. Il costo di queste pubblicazioni graverà sulle tasche degli stessi titolari dei conti dormienti.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.