sabato 1 settembre 2007

Pubblica Amministrazione: quella italiana è una tra le piu' care d'Europa!

Lo rivela un'indagine della Cgia di Mestre secondo cui sul totale del costo, in Italia, incide molto la spesa per pagare gli interessi maturati sul debito pubblico!

L’Ufficio studi della CGIA di Mestre ha messo a confronto i costi delle principali pubbliche amministrazioni europee e dati alla mano, la pubblica amministrazione di casa nostra e la sua gestione costa a ciascun cittadino italiano ben 5.564 euro l'anno. Solo la Francia, con un costo pari a 5.765 euro pro capite, registra una spesa superiore alla nostra ma in termini di efficienza e di performance il pubblico impiego transalpino è nettamente migliore rispetto al nostro.

L'indagine è stata fatta sommando i costi per il personale, i costi per l’amministrazione e la gestione e quelli per gli interessi da pagare sul debito pubblico.

Dopo Francia e Italia, al terzo posto troviamo il Regno Unito con 5.182 euro pro capite, al quarto la Germania con 4.115 euro e, all’ultimo posto tra i principali paesi dell’Europa dei 15, la Spagna con soli 3.247 euro a testa.

“Di fronte a questi risultati – commentano dalla CGIA di Mestre – ciò che balza subito agli occhi non è tanto il costo del personale italiano che, con 2.660 euro pro capite, è ben al di sotto dei dati riferiti al Regno Unito o alla Francia, bensì i costi per il funzionamento della macchina pubblica che è la più costosa tra i principali paesi dell'Unione Europea.

Infatti - concludono dalla CGIA - se da noi il costo si attesta sui 1.763 euro pro capite, in Francia è pari a 1.389 euro, mentre tutti gli altri paesi sono ben al di sotto di questa soglia. Infine, ma questo non rappresenta certo una novità, paghiamo ben 1.141 euro pro capite di interessi sull'enorme debito pubblico contratto dall'Italia contro i 752 euro della Germania, i 739 euro della Francia, i 638 euro del Regno Unito e i 379 euro della Spagna”.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.