domenica 2 settembre 2007

Prestiti personali: cresce il sovra indebitamento delle famiglie italiane!

La forma di credito più utilizzata è la cessione del quinto dello stipendio. Lo rivela una ricerca condotta dalla societa' di credito al consumo "Ducato". L'indagine conoscitiva prende in esame il periodo che va dal 2004 al 2006. In particolare, si evince una propensione maggiore, a ricorrere a questo strumento finanziario, da parte delle popolazioni centro meridionali. Sono soprattutto la Campania (563,44 mln e il 15% della quota di mercato, +125% tra il 2004 e il 2006), la Sicilia (546,29 mln e il 14% della quota di mercato, +88%) e il Lazio (480,12 mln e il 13% della quota di mercato, +118%) a ricorrere maggiormente alla cessione del quinto. Molte società finanziarie, poi, tendono a concedere questo tipo di finanziamento senza richiedere particolari garanzie al cliente, fatta salva la busta paga, ma soprattutto senza tener conto dell'effettiva situazione economica dello stesso, favorendo così, il più delle volte, il sovra indebitamento. A dimostrazione di ciò è sufficiente prendere ad esempio una simulazione fatta dall'agenzia di stampa "ADNKronos" che dimostra chiaramente quanto sia semplice ottenere somme di denaro che prevedono piani di rimborso, di gran lunga superiori alle proprie capacità finanziarie. Con una sola busta paga, sono state inoltrate, simultaneamente, tre richieste ad altrettante società finanziarie e nonostante fosse stata esplicitamente dichiarata l'esistenza di altri finanziamenti, è stata ottenuta l'autorizzazione a tre prestiti per una vacanza, l'acquisto di un auto e la ristrutturazione di una casa. Rispettivamente, 10.000 euro in 48 rate da 254 euro; 20.000 euro in 84 rate da 292; 30.000 euro in 84 rate da 437. In totale, fanno 60.000 euro con una rata mensile complessiva di 983 euro e 13.437 euro di interessi. Considerando che la busta paga campione era di 1.600 euro nette al mese, si capisce fin troppo bene che i prestiti sono stati concessi badando solo ed esclusivamente al profitto senza dar peso alla reale capacità finanziaria del richiedente che, con quello stipendio, molto difficilmente potrà far fronte agli impegni assunti!
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.