lunedì 3 settembre 2007

Direttiva MIFID: ecco le principali novita'

Cosa è il MIFID?

Il Mifid, (Markets in Financial Instruments Directive), è un vero e proprio codice di garanzie per i consumatori.

Ogni intermediario finanziario, operativo all'interno della Comunità Europea, dovrà operare nel rispetto di regole uniche ed armonizzate in base alle esigenze della clientela comunitaria. I singoli Paesi dell'UE si impegnano a recepire nel proprio ordinamento tutte le norme della Direttiva Mifid.

Le Società che presteranno i propri servizi in forma transfrontaliera, in libera prestazione, adotteranno le regole del proprio Paese d'origine e non di quello in cui operano, a differenza di quanto è accaduto finora.

Il principio di massima armonizzazione, poggia sulla massima confidenza dell'implementazione delle norme presso gli altri stati membri.

I punti salienti della direttiva sono sostanzialmente 6.

1) Abolizione della regola di concentrazone
Questo punto mira a modificare i termini delle contrattazioni e negoziazioni all'interno di un mercato regolamentato, attraverso l'ausilio di un intermediario.

2) Consulenti Finanziari
La direttiva Mifid ha, in un certo senso, rivoluzionato il mondo dei consulenti finanziari. Infatti, è stata introdotta la possibilità, per le persone fisiche, di prestare servizi di consulenza finanziaria, dopo che questi si siano iscritti ad un albo redatto e tenuto da un organismo di tutela e controllo,appositamente costituito, che avrà, fra le altre cose, il potere di sospendere o addirittura radiare chi commette gravi infrazioni.

3) Borsa Italiana e MTS
Nuovi criteri atti a disciplinare l'ammissione alle negoziazioni e i casi di sospensione, il tutto sotto l'egida della Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa), e della Banca d'Italia per quanto riguarda Mts.

4) Vigilanza
Individuate nuove modalità di collaborazione tra le autorità. Sarà, inoltre, fatto valere il protocollo d'intesa che regola, coordina e chiarisce i compiti di vigilanza spettanti a ciascuna autorità in base al criterio della prevalenza delle funzioni.

5) Conflitto d'interessi
Secondo questa normativa, gli intermediari finanziari, saranno obbligati ad adottare ogni misura idonea a garantire le migliori performance possibili alla clientela, anche a costo di rimetterci. Vi sarà, inoltre, più trasparenza. Il collocamento, la raccolta ordini e la negoziazione consteranno di informazioni meno complete e richiederanno il meno stringente criterio dell'appropriatezza. Resta fuori dal provvedimento l'execution only.

6) Categorie
L'utenza sarà suddivisa in tre categorie, a seconda della protezione da applicare loro: a) controparti qualificate (i cosiddetti clienti istituzionali, ai quali non si applica la "best execution", ovvero l'obbligo dell'intermediario di fornire la migliore negoziazione possibile); b) clienti professionali (avranno una tutela ridotta rispetto agli obblighi previsti per la prestazione di servizi di investimento); c) clienti al dettaglio (avranno la massioma garanzia prevista dal Mifid).


Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.