sabato 15 settembre 2007

Tasso zero: specchietto per le allodole!

Quest'oggi, vogliamo occuparci delle cosiddette "offerte promozionali a tasso zero", con particolare riferimento a quelle legate alla grande distribuzione. Molti operatori commerciali, dopo opportuni accordi stipulati con primari istituti di credito, hanno lanciato sul mercato delle carte di credito che, al bisogno, consentono alla clientela di effettuare acquisti, presso i propri centri, rimborsabili comodamente a rate. Non è, però, tutto oro quel che luccica! Queste carte di credito, sono comode, vengono concesse senza troppe domande quasi a chiunque ne faccia richiesta ma, in verità, nascondono dei costi che è necessario valutare con la massima attenzione. Non tutti sanno con precisione a quanto ammonta il tasso d'interesse (TAEG - ISC) applicato sugli acquisti effettuati con queste carte. Barclay, leader indiscusso del settore, offre questo servizio ad un tasso molto elevato che si attesta al 21,93%. Un'alra carta molto presente sul mercato è la "Supercredit" di Pam, il cui tasso è, in media, pari al 18,28%. La catena di distribuzione Gis propone la carta "Spesamica Pass" con rate di rimborso gravate di un 17,46% annuo. L'ultima nata è la "Lidl Card", dell'omonimo gruppo, che in fatto di convenienza non teme, al momento, alcun rivale. Il tasso applicato è, infatti, "solo" del 9,87% annuo. Tra gennaio e luglio di quest'anno, sono stati siglati contratti per 36,5 milioni di euro con un incremento netto del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il numero delle operazioni, secondo quanto riferisce l'Assofin (Associazione delle Finanziarie di Credito al Consumo), è talmente elevato che in media, ogni famiglia italiana, ha sulle spalle almeno 3 prestiti! In soli 10 anni, la quota d'indebitamento delle famiglie rispetto al reddito è quasi raddoppiata, passando dal 25% al 47%. Gli incrementi più consistenti - continua Assofin - si sono registrati nel campo dei prestiti personali (+ 24%). Molte persone, poi, attirate dalle offerte a tasso zero, aumentano e di molto, la propria capacità di spesa, trascurando il fatto che, comunque, il tasso zero, in realtà non esiste.Bisogna sempre tener presente che i finanziamenti a tasso zero prevedono costi per l'attivazione della pratica che, a ben vedere, sono di norma, superiori alle medie del mercato e si attestano in un range che va dal 5% al 10% dell'importo complessivo finanziato (un vero salasso!).
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.