mercoledì 5 gennaio 2011

Cosa è il factoring?

Il factoring è un contratto di origine anglosassone con il quale un soggetto (detto cedente) si impegna a cedere tutti i crediti presenti e futuri scaturiti dalla sua attività imprenditoriale a un altro soggetto (detto factor). Il factor, a sua volta, dietro un corrispettivo, si impegna a fornire al cedente una serie di servizi che vanno dalla contabilizzazione alla gestione, dalla riscossione dei crediti ceduti fino alla garanzia dell'eventuale inadempimento dei debitori, ovvero al finanziamento dell'imprenditore cedente sia attraverso la concessione di prestiti sia attraverso il pagamento anticipato dei crediti.

Nel factoring i soggetti che interagiscono sono tre:

  1. il creditore cedente, ossia l'impresa che cede i propri crediti;
  2. il factor che acquista i crediti dall'impresa, solitamente dopo aver fissato un limite di fido. Il factor può essere sia una banca sia una società di factoring che può anche fare parte di una Banca Polifunzionale e svolgere i seguenti servizi: a) servizio gestionale, che si concretizza nella contabilizzazione dei crediti, invio di solleciti, eventuale recupero coattivo dei crediti, eccetera; b) servizio finanziario, che si concretizza nell'opportunità di smobilizzare anticipatamente i crediti; c) servizio di garanzia, quando il factoring è pro soluto;
  3. la clientela dell'impresa che, venuta a conoscenza della cessione, è obbligata a pagare direttamente ed esclusivamente al factor.
Il factoring non deve essere confuso con il contratto di cessione dei crediti, dato che il trasferimento dei crediti è lo strumento attraverso cui il factor può erogare i suoi servizi al cedente. Infatti, non è detto che i crediti affidati in amministrazione al factor gli vengano ceduti, anche se nella maggior parte dei casi tale contratto viene stipulato per effettuare un'operazione di finanziamento dell'impresa cedente tramite le anticipazioni che il  factor concede all'impresa cliente sull'ammontare dei crediti gestiti.

Nel caso in cui l'impresa cliente ceda effettivamente i suoi crediti al factor, la cessione può avvenire:

  • Pro solvendo: in modo che sul cedente grava il rischio dell'eventuale insolvenza dei crediti ceduti;
  • Pro soluto: quando il factor si assume il rischio di insolvenza dei crediti ceduti e, in caso di inadempimento di questi ultimi, non potrà richiedere la restituzione degli anticipi versati al cliente.
Dunque, per le aziende che si rivolgono alle società di factoring, tale contratto costituisce un supporto gestionale e una tecnica finanziaria con il quale possono soddisfare le proprie esigenze di gestione dei crediti di fornitura. Infatti, il factoring comprende i seguenti servizi:

  • amministrazione, gestione ed incasso dei crediti;
  • assistenza legale nella fase di recupero dei crediti;
  • valutazione dell'affidabilità della clientela;
  • anticipo dei crediti prima della relativa scadenza;
  • garanzia del buon fine delle operazioni.
Il factoring non è, pertanto, un'alternativa al credito bancario, ma presenta una componente finanziaria che può essere utilizzata in via complementare alle altre fonti di finanziamento a disposizione dell'impresa.

Esistono tre tipologie di factoring:

  1. Full Factoring: permette l'acquisto continuativo da parte del factor dei crediti commerciali dell'impresa cliente man mano che essi sorgono;
  2. Maturity Factoring: in questo caso il factor si astiene dal fornire il supporto finanziario all'impresa cliente, mantenendo uguali le componenti gestionali e assicurative;
  3. International Factoring: rivolto a clienti e debitori di Paesi differenti, può essere concettualmente inteso come un pacchetto di servizi volti a facilitare le vendite all'estero e consentire all'esportatore di concedere condizioni competitive ai propri clienti.
    Share/Save/Bookmark

    Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

    Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

    Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

    Privacy

    Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.