martedì 11 dicembre 2012

Papillon il nuovo sistema di riconoscimento biometrico che permette di utilizzare uno sportello ATM senza carta di credito

Papillon è un nuovo e rivoluzionario sistema di riconoscimento biometrico che, grazie ad un lettore ad infrarossi, riesce a rilevare la geometria delle vene, il flusso sanguigno e l'emoglobina. A cosa serve? Semplicemente ad effettuare prelievi o pagamenti tramite sportello automatico ATM senza più dover ricorrere all'uso della tradizionale carta di credito. Una volta entrato in funzione il meccanismo i dati del cliente, criptati, vengono inviati ai server della banca che identificano l'individuo autorizzandolo ad effettuare l'operazione desiderata. Le probabilità di errore sono inferiori a una su 20 milioni. Se questo sistema, che viene testato in un ex caveau di Unicredit a Milano, facesse parte di un Pos come quelli collegati alle casse di milioni di negozi, si potrebbe fare shopping lasciando a casa contante, carta di credito, pin e perfino i tanto celebrati cellulari dotati di tecnologia Nfc che stanno arrivando anche in Italia, o lo Square lanciato in Usa e nel Nord Europa da papà di Twitter Jack Dorsey. Invece di identificare un documento o un dispositivo che appartiene a un individuo, riconosce l'individuo stesso, nel completo rispetto della privacy. Proprio questa innovazione potrebbe fare la fortuna della tecnologia Papillon. Unicredit mira ad integrare il sensore ad infrarossi in un sistema Pos di sua produzione, diventando così, licenziatario di una tecnologia utilizzabile anche da altri. I pagamenti, comunque, sono solo una delle applicazioni possibili di Papillon. Poter riconoscere l'individuo, e non un documento a lui collegato, apre un mercato per moltissimi altri usi, dalla sicurezza alla gestione delle pensioni o delle degenze ospedaliere.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.