domenica 4 ottobre 2009

Valutazione della Carta Paypal prepagata e ricaricabile


La Carta Paypal prepagata e ricaricabile, oggetto della nostra analisi, è l'ultima nata in casa Paypal e si presenta come una carta di credito di tipo tradizionale, per ciò che attiene la forma e le dimensioni, ma promette di semplificare notevolmente le prassi legata alle transazioni economico-finanziarie operate sia online che presso attività commerciali usuali, ad un costo tutto sommato accessibile.

La Carta Paypal prepagata e ricaricabile è distribuita dalla rete Lottomaticard ed aderisce al circuito Mastercard la qual cosa ne favorisce l'utilizzo presso milioni di esercizi commerciali convenzionati sparsi su tutto il globo.

A differenza di quella che, a ben vedere, è la sua più diretta concorrente, ovvero la Carta Postepay di Poste Italiane, i costi di ricarica sono inferiori di un 10% tondo tondo e si attestano sui 0,90 centesimi di euro per importi inferiori o pari a 399 euro, mentre sono azzerati del tutto per quanto concerne versamenti superiori a detta soglia oppure se si spostano i fondi dal conto PayPal alla carta. La Carta però pecca un tantino in flessibilità. Sono solo due, infatti, le ricariche effettuabili in giornata, con importi che vanno da un minimo di 10 ad un massimo di 2.500 euro per singola operazione.

Effettuare prelievi dagli sportelli automatici (ATM) del Gruppo Banca Sella non comporta l'applicazione di alcuna commissione mentre, presso i punti Lottomaticard e gli sportelli automatici di altri istituti bancari si dovrà pagare 1,50 euro. Al di fuori dei Paesi facenti parte dell'Unione Monetaria Europea il costo sale fino ai 3 euro.

Lascia perplessi anche il costo inerente il trasferimento di denaro da carta a carta che ammonta a 3 euro per singola operazione mentre, ancor più esosa è la commissione di trasferimento da carta a conto corrente (5 euro). Fortunatamente non è previsto il pagamento di alcuna commissione per i pagamenti.

Una cosa molto interessante da tenere presente è che non è necessario essere titolari di un conto PayPal per richiedere la carta. Potrebbe essere comodo attivare il servizio di alert via SMS che avvisa il cliente non appena è stata effettuata un'operazione, fornendogli i dettagli della stessa ma a partire dal 2010, quello che per adesso è un servizio gratuito, diventerà a pagamento ed il costo degli SMS dipenderà dalla tariffa applicata dal gestore telefonico utilizzato.

A differenza di quanto fanno molti altri operatori del settore, Paypal, facente parte del gruppo Ebay, applica una commissione anche per visualizzare l'estratto conto in forma digitale, via Internet. La cifra è stata fissata in 1,81 euro l'anno se l'importo totale dei movimenti è superiore ai 77,47 euro.

Oggettivamente, la Carta Paypal prepagata e ricaricabile è un po' troppo onerosa per i servizi che offre e che, ad un'analisi attenta, non paiono tanto diversi da quelli offerti da prodotti analoghi presenti oggi sul mercato. VOTO: 5,5

Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.