giovedì 17 gennaio 2008

Direttiva sul credito al consumo

Ieri, l'Unione europea si è dotata di una nuova regolamentazione che mira a standardizzare alcune caratteristiche proprie dei piccoli prestiti. In pratica, la direttiva sul credito al consumo, tenterà di mettere ordine ed armonizzare un settore quanto mai frammentato, soprattutto a livello di tassi d'interesse.

Le differenze che si possono riscontrare in giro per l'Europa sono elevate. Contrarre un piccolo prestito in Finlandia (tasso medio 6%) è molto più conveniente che in Italia (tasso medio 9,4%) o in Portogallo (tasso medio 12%).

Saranno interessati, a partire dal 2010, da questa direttiva, tutti i prestiti compresi tra 200 euro e 75.000 euro.

Non rientreranno nel campo d'applicazione della normativa i contratti di locazione o di leasing che non prevedevano obbligo di acquisto, oltre alla concessione di scoperto da rimborsarsi entro un mese e i crediti che non prevedono il pagamento di interessi o altre spese. Anche i crediti concessi dal datore di lavoro al proprio dipendente, senza interessi o a tassi preferenziali, restano esclusi dalla normativa.

Per ciò che attiene la pubblicità, se questa contiene una cifra precisa, essa dovrà rispondere a standard comuni in tutta l'Unione Europea, in merito ai tassi applicati. Le offerte di credito saranno proposte ai consumatori tramite un modulo sulle "informazioni europee di base relative al credito ai consumatori", stabilito dalla direttiva stessa, che contiene tutte le informazione di cui il consumatore ha bisogno (TAN, Taeg o ISC, spese d'istruttoria, ecc.), in modo da poter confrontare agevolmente le varie offerte. Inoltre è previsto che il diritto di recesso potrà essere esercitato senza bisogno di giustificazioni e senza oneri per i clienti.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.