mercoledì 16 gennaio 2008

Prestiti tra privati: il social lending prende piede in Italia!

Questa nuova ed innovativa forma di prestito personale, denominata "social lending", che ai più ha fatto storcere il naso tra diffidenza e magari poca informazione, sta pian piano conquistando la fiducia dei consumatori italiani che, a detta degli utenti da noi intervistati, si sta rivelando come un modo alternativo e soprattutto più conveniente di accedere al credito.

Zopa (acronimo di Zona di possibile accordo), ha da oggi chiuso la fase ad invito ed è ufficialmente aperta a tutti.

Attualmente sui mercati Zopa vi è una disponibilità finanziaria pari a € 1.088.490,00 ed i tassi d'interesse applicati, oscillano dal 4,90% all'8,50%. Abbiamo effettuato anche una simulazione per un importo di 10.000,00 euro da rimborsare in 36 rate mensili. L'offerta prevede rate di rimborso pari ad € 305,20 mensili ad un tasso del 6,4% a cui vanno sommati € 40,00 di commissioni una tantum. Il totale da rimborsare sarà quindi pari a € 10.987,37 ovvero, alla fine del prestito si saranno pagati 987,37 euro in più rispetto al capitale ottenuto in prestito. In buona sostanza gli interessi e le commissioni corrisposte arrivano al 9,87% complessivo contro un ben più esoso 14% che è l'attuale media di mercato.

Per quanto concerne l'altra piattaforma operante in Italia, Boober, vi invitiamo a prendere visione degli approfondimenti.

APPROFONDIMENTI: Il social lending cos'è e a chi è rivolto? - Social Lending: vantaggi per i prestatori e per i richiedenti
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.