lunedì 7 febbraio 2011

Sospensione della rata del mutuo se si è in difficoltà economica

Quella di poter sospendere la rata del mutuo se si è in difficoltà economica è un'opportunità derivante dal piano famiglie siglato un anno fa tra Abi e associazioni dei consumatori. Questo piano è stato prorogato e adesso chi è in difficoltà nel pagamento del mutuo può chiedere la sospensione delle rate fino al 31 luglio del 2011. La notizia è stata diramata dal presidente dell'Abi Giuseppe Mussari e dalle associazioni dei consumatori firmatarie dell'accordo. Le richieste per lo stop al pagamento delle rate che, lo ricordiamo, non comportano sconti da parte delle banche ma solo il differimento temporale delle stesse, possono essere effettuate in caso di eventi gravi come, ad esempio la perdita del posto di lavoro, la cassa integrazione, oppure in seguito all'insorgenza di cause di non autosufficienza di un componente del nucleo familiare. Gli eventi in base ai quali si può chiedere la sospensione devono essersi verificati entro il 30 giugno e le domande devo essere presentate entro il 31 luglio di quest'anno. Le condizioni sono le medesime dell'accordo passato, c'è però un altro aspetto importante da segnalare, ovvero le famiglie in difficoltà sono quelle che hanno già usufruito della sospensione della rata del mutuo quindi ci si chiede come faranno le persone che si sono già avvalse di questa opportunità a ritornare a pagare? La proroga è comunque un fatto molto importante. Le associazioni dei consumatori premono già affinchè si adottino delle iniziative che vadano oltre la scadenza del 31 luglio 2011. L'auspicio è quello di rendere definitivo il provvedimento in maniera tale da prevedere un aiuto costante per le famiglie. Dall'entrata in vigore del piano famiglie sono circa 40.000 i nuclei familiari che hanno usufruito della sospensione della rata.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.