lunedì 14 febbraio 2011

Il mercato dei conti deposito è in fermento!

Parcheggiare la liquidità in modo sicuro ricavandone comunque un rendimento interessante, conti deposito, pronti contro termine e conti correnti ad alta remunerazione, negli anni si sono conquistati una buona fetta dei risparmi degli italiani complici le turbolenze sui mercati, le tenzioni sui titoli di stato e, non ultimo, la recente ripresa dell'Euribor. La caccia ai nuovi clienti non è finita, anzi, continua ad arricchirsi con nuove iniziative e nuove proposte. Conto Arancio ha inaugurato il 2011 con una proposta che garantisce un tasso del 2,40% lordo per 12 mesi, per tutti i clienti, sia vecchi che nuovi, che possiedono entrambi i prodotti del gruppo vale a dire il conto deposito e il conto corrente. Che Banca! invece, offre ai clienti del suo conto deposito un tasso del 2,50% lordo ma solo sulle somme depositate per un anno, gli interessi però sono anticipati. Paga subito anche Rendimax di Banca Ifis, che nelle scorse settimane ha lanciato il primo deposito a 18 mesi sul mercato italiano. La remunerazione in questo caso arriva al 3,33% lordo l'anno. Nel panorama dei conti deposito qualcuno va oltre la soglia del 3%. E' il caso di Webank che paga il 3% lordo per somme vincolate a 12 mesi, ma la promozione è riservata solo ai nuovi clienti che aprono il conto entro l'8 aprile del 2011. E' importante aggiornarsi per muoversi tra le tante novità e offerte. Per giudicare la convenienza delle proposte bisogna guardare al tasso d'interesse applicato sia in fase promozionale che in seguito. Molti, infatti, propongono elevati rendimenti solo per i primi mesi. Un'altra variabile riguarda la frequenza con cui vengono capitalizzati gli interessi che può essere mensile, trimestrale, semestrale o annuale. Ci sono poi conti che garantiscono un risparmio maggiore a condizione, però, che i risparmi rimangano vincolati per un determinato periodo di tempo.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.