mercoledì 10 marzo 2010

Assicurare il mutuo conviene?

Assicurare il mutuo conviene? La domanda, all'atto della sottoscrizione del contratto di mutuo, è più che legittima visto che la polizza comporta un aggravio della spesa che si traduce in una maggiorazione del finanziamento.

Tuttavia, la copertura assicurativa è assai importante e riteniamo che sia molto utile sottoscriverla al fine di tutelarsi al meglio qualora dovessero presentarsi delle circostanze tali da impedire l'assolvimento delle obbligazioni assunte.

L'assicurazione, in buona sostanza, subentra al posto del mutuatario e provvede a rimborsare, per conto di questi, il debito residuo, non gravando, in siffatta maniera, neanche sugli eredi del contraente nel caso questi fosse deceduto prima della naturale scadenza del contratto.

La polizza CPI (così si chiama tecnicamente ed è l'acronimo di Credit Protection Insurance) a copertura del mutuo però, prevede anche tutta una serie di garanzie che tutelano la parte contraente anche in caso di perdita del proprio posto di lavoro o in caso di malattia grave invalidante o, ancora, in tutti quei casi che determinino una pressoché totale capacità di produrre reddito (a tal fine, di volta in volta, è consigliabile prendere attentamente visione del prospetto informativo della polizza che si va a sottoscrivere, per avere contezza di tutte le coperture previste).

L'incidenza della polizza sul finanziamento è, tutto sommato, accettabile se si considera il rapporto rischi/benefici e varia a seconda dell'età e del sesso del contraente (di solito le donne pagano qualcosina in meno rispetto agli uomini) ma anche in funzione della durata. Piani di ammortamento decennali, infatti, prevedono un'incidenza minore rispetto a mutui trentennali.

Un interessante studio effettuato dal Broker MutuiOnline.it ha stabilito che, mediamente, un soggetto trentacinquenne che contrae un mutuo trentennale, andrà a pagare circa il 3% dell'importo erogato. Non di rado, però, la medesima ricerca ha messo in evidenza casi in cui per stipulare una polizza vita su un mutuo di 100 mila euro, per l'acquisto della casa, il mutuatario è stato costretto a pagare anche più di 10 mila euro! Su questi livelli potrebbe non essere conveniente stipulare la polizza, anche se, oggigiorno le banche tendono ad includere in automatico la polizza all'interno del contratto di mutuo inficiando, di fatto, la possibilità di scelta da parte del mutuatario.

Il costo della polizza CPI è, solitamente versato in anticipo in unica soluzione. L'indagine di MutuiOnline.it ha preso in esame il caso, del tutto fittizio, di un trentenne che si ritrova a pagare un premio unico di 455 euro, per un finanziamento a 10 anni, e ben 2576 euro per il medesimo prodotto a scadenza trentennale. Un quarantenne paga, invece, da 884 euro a 6315 euro e un cinquantenne ben 10776 euro.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.