lunedì 16 giugno 2008

Prestito Cifra Tonda di Compass, semplice, chiaro ma un pò troppo caro!

Il prestito "Cifra Tonda" di Compass, società finanziaria del Gruppo Mediobanca, si distingue per l'estrema semplicità annessa alle modalità di richiesta, erogazione e calcolo della rata.

Come già suggerisce il nome del prodotto, "Cifra Tonda" ha la caratteristica di non complicare la vita dei clienti con difficoltosi calcoli matematici, necessari a quantificare l'esatta cifra della rata di rimborso. Infatti, l'importo finanziabile, che va da un minimo di 1.000 euro ad un massimo di 16.000 euro, può essere rimborsato con rate da 100 euro a salire. Così, ad esempio, un prestito da 5.000 euro, potrà essere rimborsato in 80 rate da 100 euro cadauna.

Facendo due rapidi conti, si evince come siano alti i tassi d'interesse che, in alcuni casi, possono arrivare, per ciò che attiene il TAEG - ISC al 25% per finanziamento fino a 5.000 euro, e fino al 18,37% per importi superiori. In riferimento all'operazione oggetto dell'indagine il TEGM (Tasso Effettivo Globale Medio) è pari al 16,77% per importi fino a 5.000 euro e al 12,35% per cifre maggiori.

Il TAN, che in molti casi è un vero e proprio specchietto per le allodole, in questo caso si rivela in tutta la propria consistenza (22,52% per prestiti fino a 5.000 euro e 16,98% per finanziamenti più consistenti).

Compass, pur essendo cara, resta una delle società finanziarie più affidabili dell'intero panorama creditizio italiano. Sono soprattutto la capillarità delle filiali, sparse su tutto il territorio nazionale, la competenza e la cortesia del personale, vero fiore all'occhiello dell'azienda, lo specchio della loro serietà.

I costi accessori legati alle operazioni di finanziamento sono in linea con la media di mercato. Il mancato pagamento di una rata comporta un aggravio di spesa pari all'1% della quota capitale della rata scaduta e non pagata, calcolato su base mensile (solitamente per ritardi di qualche giorno non vengono addebitati interessi di mora, ma è sempre bene essere puntuali!). Le commissioni per la finanziaria possono arrivare fino a 100 euro mentre i solleciti a mezzo posta vengono a costare 5 euro.

Qualora si rendesse necessario l'intervento stragiudiziale per il recupero del credito, il cliente si vedrà addebitato il 20% dell'importo scaduto, con un minimo di 10 euro. La penale di decadenza dal beneficio del termine è pari alla metà della rata mensile, fino ad un massimo di 50 euro. Il carnet dei bollettini postali ha un costo di emissione che varia tra i 2 e i 4,50 euro. Le spese d'incasso rata possono arrivare anche a 2 euro l'una.

La polizza d'assicurazione Cardif, facoltativa, che noi consigliamo vivamente di sottoscrivere sempre al fine di mettersi al riparo da spiacevoli accadimenti (ad esempio, decesso, invalidità totale e permanente, malattia grave, perdita di lavoro, inabilità totale e temporanea a svolgere la propria attività lavorativa), ha un costo pari all'8% dell'importo finanziato. Attenzione! L'assicurazione copre solo finanziamenti fino a 35.000 euro, importi superiori, pertanto, non rientrano nella copertura assicurativa.

Un'altra cosa importante da notare è la rapidità con la quale ogni singola pratica viene analizzata, valutata e successivamente accettata. Anche i tempi di erogazione sono molto buoni; si va da 24 ore, per importi molto bassi, fino a 7 - 10 giorni per importi molto elevati.

I documenti richiesti per l'avvio della pratica sono pochi: a) carta d'identità; b) codice fiscale; c) ultima busta paga per i lavoratori dipendenti, modello unico per i lavoratori autonomi, cedolino della pensione per i pensionati oppure le ricevute dei pagamenti INPS.

In conclusione possiamo dire che, fatta eccezione per gli elevati tassi d'interesse applicati, il prestito "Cifra Tonda" di Compass è un prodotto abbastanza soddisfacente che brilla per l'estrema semplicità e chiarezza delle condizioni contrattuali ma pecca in economicità. VOTO: 6
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.