mercoledì 25 luglio 2007

Banche: lucrati 5,3 miliardi di euro a danno dei consumatori!

Dall'entrata in vigore del Decreto Legge Bersani ad oggi, riferiscono le associazioni dei consumatori (Codacons, Adusbef, Federconsumatori e Adoc), le banche hanno ignorato i dettami del Decreto Legge inerenti le liberalizzazioni, lucrando, a spese dei consumatori, una cifra enorme. La stima effettuata dalle associazioni dei consumatori si attesta sui 5,3 miliardi di euro. In massima parte, questi indebiti ricavi, sarebbero frutto del mancato adeguamento al rialzo dei tassi d'interesse sui conti correnti. Infatti, mentre le banche hanno immediatamente aumentato i tassi sui mutui e sui prestiti, all'indomani degli aumenti varati dalla BCE, si sono ben guardate dall'adeguare anche gli interessi creditori. Il danno ammonterebbe a circa 500 euro per nucleo familiare. Sono stati effettuati ben 14.711 rilievi che dimostrano come il sistema bancario continua a perpetrare una politica di sfruttamento del cliente al fine di aumentare sempre più la propria raccolta. Disservizi, inefficienze, costi nascosti e a volte ingiustificati sulle operazioni, costituiscono solo in minima parte il desolante quadro del sistema bancario. Recita una battuta del duo comico "Ficarra e Picone": "A me hanno fatto sottoscrivere il conto cetriolo e a te? A me quello limone! E li che hai sbagliato! Con il conto limone, la banca si prende il succo e a te la scia le bucce, mentre con il conto cetriolo..."...a buon intenditor poche parole!

Elio Lannutti, presidente dell'Adusbef, ha fatto sapere che sono stati presentati alla Procura della Repubblica ben 104 esposti per truffa e appropriazione indebita ai danni dei consumatori.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.