lunedì 12 maggio 2008

Mediobanca ha lanciato i primi 9 sportelli di "Che banca!"

L'annuncio ufficiale è stato dato dal consigliere delegato di Mediobanca Alberto Nagel, dal presidente del consiglio di gestione Renato Pagliaro e dall'ad Christian Miccoli.

"Che banca!" è un circuito retail interamente controllato da Mediobanca. L'obiettivo dichiarato dal Gruppo è di arrivare all'apertura di almeno 110 filiali in 3 anni, sfruttando Internet ed un call center, proponendo alla clientela prodotti semplici ed economici.

Alla base di "Che banca!" - si legge nel comunicato ufficiale diramato da Paola Salvatori, Responsabile Ufficio Stampa Che banca! - vi è un approccio di business distintivo: offrire al cliente solo ciò di cui ha realmente bisogno, ovvero risparmio, efficienza, elevati standard di servizio e massima professionalità.

Christian Miccoli, ad di "Che banca!", ha detto che "il mercato italiano presenta soluzioni spesso complesse a costi elevati. Che banca! invece vuol porsi al di fuori da questa logica, dando voce alla sempre crescente richiesta di semplicità e di risparmio proveniente dalla clientela. La stragrande maggioranza dei clienti usa soltanto una minima parte dei servizi inclusi nell'offerta bancaria attualmente disponibile".

Dal punto di vista pratico, tra gli altri servizi offerti, "Che banca!" propone una soluzione alternativa all'accoppiata conto corrente-dossier titoli. Questo pacchetto, dal costo di 1 euro al mese, prevede un conto corrente (Conto Tascabile) e un conto di deposito con interessi anticipati fino al 4,70% (interessi base al 4%) e senza imposte di bollo.

Il meccanismo alla base del conto di deposito, denominato "Che interessi! Subito!", è innovativo rispetto agli altri prodotti della stessa specie presenti oggi sul mercato ed inerisce la possibilità, per il cliente, di vedersi accreditati gli interessi all'atto del deposito e non, come avviene normalmente, a fine anno. Lo schema prevede poi 3 soluzioni: deposito per 3 mesi con interessi al 4,3%; deposito per 6 mesi con interessi al 4,5%; deposito per 12 mesi con interessi al 4,7%.

Per quanto riguarda il Conto Tascabile c'è poco da dire se non che consente di fare tutte le principali operazioni normalmente richieste dalla clientela ma ad un costo estremamente contenuto (1 euro al mese): bonifici, domiciliazione utenze, accredito dello stipendio, pagamenti MAV e RAV, pagamenti e prelievi in Italia e all'estero.

Per quanto riguarda i mutui, "Che banca!" ne propone 3: a) MUTUO ACQUISTO per l'acquisto della prima o della seconda casa; b) MUTUO SOSTITUZIONE per sostituire il vecchio mutuo con uno nuovo più conveniente; c) MUTUO RIFINANZIAMENTO per ottenere maggiore liquidità.

Tutti e 3 non prevedono costi aggiuntivi quali, ad esempio, spese di istruttoria, perizia, stipula, assicurazione, incasso rate e gestione annuale. Trattandosi di un argomento strettamente attinente al contenuto del nostro blog, rimandiamo ad un prossimo articolo la valutazione di questi 3 mutui sia nella formula a tasso fisso che a tasso variabile.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.