domenica 24 febbraio 2008

Prestito d'onore, disonorato!

Il titolo del post è volutamente eloquente. Infatti, da quando è entrato in vigore l'istituto del "prestito d'onore", nell'ormai lontano 1985 con il Decreto legislativo numero 185 del 21/4/1985, i prestiti erogati e non rimborsati dai beneficiari, alla maturazione delle rate, ammonterebbero a circa 1,4 miliardi di euro (2.710 miliardi di vecchie lire), una cifra enorme!

La società di recupero crediti Equitalia ha, di recente, ricevuto mandato, da parte di Sviluppo Italia, per avviare le procedure più idonee al recupero delle somme prestate. Essendo, il "prestito d'onore" una forma di finanziamento agevolato, le somme da restituire riguarderebbero il 60% dell'ammontare complessivo del finanziamento, in quanto, è bene ricordarlo, il 40% è a fondo perduto. L'operazione di recupero,però, non è delle più semplici. Molti esercizi commerciali, avviati da giovani imprenditori, sono falliti prima del tempo; altri non sono mai stati aperti ad opera di abili personaggi intenzionati solo ad arraffare i 25.000 euro del finanziamento.

Il compito che spetta ad Equitalia non è certo dei più semplici. Non ci resta che attendere sviluppi, nella speranza che quanto sarà recuperato venga reimpiegato a favore di giovani di buona volontà.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.