sabato 15 novembre 2008

Il modello 730 del 2009 comprende il nuovo limite di interessi passivi sui mutui

Per ciò che attiene il settore dei mutui, si potrà usufruire dello sconto Irpef del 19% degli interessi passivi, non più su un ammontare complessivo di 3.615,20 euro ma su 4.000 euro.

A partire dai redditi del 2008, chi pagherà almeno 4.000 euro di interessi sul mutuo per l'abitazione principale godrà quindi di uno sconto Irpef pari, al massimo, a 760 euro.

Gli interessi passivi andranno indicati nel rigo E7 assieme agli oneri accessori ed alle quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione per mutui ipotecari contratti per l'acquisto di immobili adibiti ad abitazione principale, intesa come dimora abituale del contribuente e del proprio nucleo familiare. Ciò sta a significare che la detrazione spetta anche se l'immobile è adibito ad abitazione principale di un suo familiare, ivi compresi il coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado.

Nel caso di separazione legale, anche il coniuge separato rientra tra i familiari, se non è stata ancora pronunciata la sentenza di divorzio. A divorzio avvenuto, al coniuge che ha trasferito la propria dimora abituale spetta comunque il beneficio della detrazione per la quota di propria competenza, se presso l'immobile abitano stabilmente i suoi familiari.

Nel caso in cui il contratto di mutuo sia cointestato, il limite di 4.000 euro è da intendersi riferito all'ammontare complessivo degli interessi, degli oneri accessori e delle quote di rivalutazione sostenuti. A titolo esemplificativo diciamo che i coniugi non fiscalmente a carico l'uno dell'altro, cointestatari in parti uguali del mutuo che grava sull'abitazione principale acquistata in comproprietà, possono indicare al massimo un importo di 2.000 euro ciascuno, il che vuol dire che porteranno in detrazione 380 euro cadauno.

Ovviamente, qualora il mutuo fosse cointestato con il coniuge fiscalmente a carico, il coniuge che sostiene per intero la spesa, potrà usufruire della detrazione per entrambe le quote di interessi passivi, quindi su 4.000 euro al massimo.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.