lunedì 10 maggio 2010

Esame per diventare mediatori creditizi

L'esame per diventare mediatori creditizi è un'innovazione necessaria che, molto probabilmente a partire dal prossimo anno, verrà introdotta in attuazione del decreto legge numero 88/2009 (con particolare riferimento all'articolo 33) del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

A tutt'oggi, a differenza di quel che avviene per l'iscrizione all'albo dei promotori finanziari, ad esempio, i mediatori creditizi possono esercitare la libera professione senza particolari ostacoli normativi. E', infatti, sufficiente essere in possesso di un diploma di scuola media superiore e non avere carichi penali pendenti.

La facilità d'accesso alla professione di mediatore creditizio ha determinato una certa saturazione del mercato che, secondo stime attendibili, può vantare un esercito di 171000 soggetti abilitati. Di questi, però, solo una minima parte esercita effettivamente.

L'obiettivo che la normativa di nuova introduzione si prefigge è molto chiaro. E' necessario far emergere le competenze di ciascun candidato al ruolo di mediatore attraverso un esame molto difficile che, per essere superato, richiederà molto studio ed ore di approfondimenti. Il tutto nel segno della qualità più che della quantità. Ci saranno meno mediatori ma più competenti ed affidabili.

Per chi già esercita è stata, comunque, prevista una scappatoia. Se l'attività di mediatore creditizio è stata svolta in maniera continuativa negli ultimi tre anni ed il soggetto è iscritto all'attuale albo da almeno 5 anni, non dovrà sostenere alcun esame d'abilitazione.

Ma le novità non sono finite! Una volta superato l'esame ci si potrà iscrivere all'albo dei mediatori creditizi ed iniziare a svolgere l'attività ma, ogni 2 anni, sarà obbligatorio seguire un corso di aggiornamento professionale della durata complessiva di 60 ore.

Un'altra novità risiede nel fatto che l'iscrizione all'albo sarà prerogativa solo delle persone giuridiche, con conseguente esclusione delle ditte individuali. Vi sarà anche l'obbligo di costituire una società di capitali versando almeno 120000 euro. Quest'ultimo "paletto" previsto dalla legge, a nostro avviso, è eccessivo e potrebbe determinare l'ingresso nel settore da parte dei soli operatori specializzati del settore finanziario, ovvero banche e lobbies, pregiudicando, di fatto, ogni possibilità d'accesso a realtà medio piccole.
Share/Save/Bookmark

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Gli autori non ha nno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post, i commenti ritenuti offensivi, di genere spam o non attinenti potranno essere cancellati; i commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima e comunque verranno cancellati. Decliniamo ogni responsabilità per gli eventuali errori ed inesattezze riportati nel blog e per gli eventuali danni da essi derivanti.

Tutti i testi del blog sono regolati in base alla licenza Creative Commons per i diritti d'autore

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. E' obbligatorio citare l'autore dell'opera e linkare la fonte. E' vietato rimuovere i link presenti nel testo.

Privacy

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l'utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.